Se infatti già da alcuni anni assistiamo a competizioni sportive appositamente dedicate alle automobili elettriche, meno frequente è la loro partecipazione ad una gara di regolarità tradizionale per auto d’epoca. Si è trattato in particolare di una Citroen Saxo del 2004, con batterie al litio da 24Kw/h e sistema di bilanciamento BBS Kaitek, con 150 km di autonomia e motore con potenza nominale di 15 Kw. Lo scopo dichiarato della partecipazione era dimostrare come un veicolo elettrico possa partecipare ad un percorso di media distanza e portarlo a termine con successo. Missione compiuta!

L’equipaggio di Kaitek, pur non potendo entrare in classifica a causa della recentezza del veicolo (erano ammesse solo le auto costruite entro il 1992), ha percorso l’intero tracciato (140 km circa) e si è misurato nelle 40 prove di regolarità che gli hanno consentito di simulare un utilizzo intenso del sistema.